EMANUELA FIATA

Avvocato del Foro di Roma, collabora con lo Studio Legale Martone & Martone sin dalla sua costituzione.

Specializzata sia nell’attività di consulenza stragiudiziale che in quella di assistenza giudiziale nelle controversie di diritto civile e di diritto del lavoro, si occupa di fornire il più ampio supporto soprattutto nell’ambito della gestione del personale, e, più in generale, nell’ambito di ogni profilo attinente all’organizzazione del lavoro nell’impresa.

Si occupa anche della gestione dei rapporti di lavoro pubblico privatizzato, fornendo assistenza, giudiziale e stragiudiziale, a dirigenti e funzionari pubblici, anche alla luce delle più recenti modifiche in materia (principalmente D. Lgs. n. 163/2006; D. Lgs. n. 150 del 2009, Legge n. 190/2012, Legge n. 124/2015).

Esperto in materia previdenziale, fornisce assistenza giudiziale e stragiudiziale in favore di imprese ed enti previdenziali.

Si occupa inoltre di relazioni industriali, assistendo le imprese nelle diverse fasi di negoziazione, predisposizione e attuazione dei contratti collettivi di livello aziendale.

Si è laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma, discutendo una tesi in diritto del lavoro dal titolo “Problemi attuali in tema di prescrizione dei diritti del lavoratore” (relatore il Prof. Dell’Olio)

E’ stata vincitrice, nel maggio 2001, del Premio Barassi, assegnato dall’Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e Sicurezza Sociale (AIDLASS), per la migliore tesi di laurea discussa, nel 1999, nelle Università italiane;

Si è specializzata con la votazione di 70/70 e lode in “Diritto sindacale, del lavoro e della previdenza sociale”, discutendo una tesi in Diritto del lavoro dal titolo “Problemi attuali in tema di fedeltà” (relatore il Prof. Dell’Olio).

Nel 2002 ha partecipato alla Sessione Internazionale di Studi Dottorali sul tema “Trasformazione dell’impresa e rapporti di lavoro”, svoltasi presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche – Università Ca’ Foscari di Venezia.

Dal 2004 è dottore di ricerca in diritto del lavoro (XV ciclo) discutendo una tesi dal titolo “Inderogabilità di norme e indisponibilità di diritti”.

E’ stata vincitrice, nel maggio 2005, del Premio Santoro-Passarelli, assegnato dall’Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e Sicurezza Sociale (AIDLASS), per la migliore tesi di dottorato discussa, nel 2004, nelle Università italiane.

Incarichi di ricerca

E’ stata titolare, dal 10 giugno 2013 al 9 giugno 2014, di un assegno di ricerca annuale presso l’Università Europea (titolo della ricerca: “Non autosufficienza, disabilità e disagio psico-fisico specialmente giovanile”– Responsabile della ricerca: Prof. Felice Testa).

E’ stata titolare, dal 10 novembre 2008 al 9 novembre 2009, di un assegno di ricerca annuale presso l’Università degli Studi di Teramo (titolo della ricerca: “La struttura della contrattazione collettiva: problemi e prospettive di riforma”– Responsabile della ricerca: Prof. Michel Martone).

E’ stata titolare, dal 1° gennaio 2004 al 31 dicembre 2007, di un assegno di ricerca presso l’Università “La Sapienza” di Roma (titolo della ricerca: “Autonomia individuale e rapporti di lavoro” – Responsabile della ricerca: Prof. Matteo Dell’Olio).

Collaborazioni e consulenze

Ha svolto, da dicembre 2010 ad aprile 2011, un incarico di collaborazione coordinata e continuativa in qualità di ricercatore senior in ambito giuslavoristico nell’ambito del progetto di ricerca “Codice della buona amministrazione”, conferito da DigitPa.

Ha svolto, negli anni 2008 e 2009, un incarico di consulenza professionale, conferito dalla LUISS Business School, nell’ambito del Progetto di ricerca sul settore calzaturiero e tessile-abbigliamento finanziato dal Ministero del Lavoro (Team Analisi relazioni industriali).

Ha collaborato, da marzo 2003 a giugno 2009 e dal 15 ottobre 2009 al 15 ottobre 2010, in qualità di esperta ai sensi dell’art. 12 della legge n. 146/1990, come modificata dalla legge n. 83/2000, con la Commissione di Garanzia dell’Attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Ha collaborato, in qualità di relatore in numerosi corsi di formazione professionale aziendale ed interaziendale, con la Format S.r.l. e  con la Business International S.r.l.

Buona conoscenza della lingua inglese.

E’ Professore a contratto, dall’anno accademico 2013/2014 dell’insegnamento “Diritto del lavoro, sindacale e della pubblico e privato”, presso la Università LUMSA – Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta di Roma, presso il Dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne, corso di studi in Economia aziendale e bancaria;

Docente ex art. 10, D. Lgs. n. 178 del 2009, della Scuola Nazionale dell’Amministrazione dal 1° marzo 2011 al 31 marzo 2017, nell’ambito del 5° Corso Concorso per dirigenti, del 6° Corso Concorso per dirigenti, dei Cicli di attività formative per neo-dirigenti, nonchè dei corsi sulla “Gestione delle risorse umane dopo il D.L. n. 90/2014 e Legge 124/2015”, “Etica, codici di comportamento ed anticorruzione”, dei “Laboratori di Negoziazione”, di “Organizzazione del lavoro”, di “Time management” e di “Problem setting e problem solving”.

Iscritta, dal 2011, all’Albo dei docenti e collaboratori dell’Istituto di Studi Penitenziari del Ministero della Giustizia e titolare, dal 2011, di incarichi di insegnamento presso detto Istituto nell’ambito dei Corsi “Aggiornamenti normativi: codice di comportamento e procedimento disciplinare”, Responsabilità, competenze ed opportunità della dirigenza”, “Corsi di formazione per psicologi-neo assunti”; “Corso do formazione per funzionari contabili” e “Corso di formazione per funzionari dell’organizzazione e delle relazioni”.

Docente, dall’anno accademico 2007/2008, nell’ambito del Master in Gestione Risorse Umane e Organizzazione” presso la LUISS Business School- Divisione di Luiss Guido Carli”.

E’stata  titolare, dall’aprile 201 al febbraio 2011, di incarichi di insegnamento presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, nell’ambito del X°, XII, XIII°, XIV° Ciclo di attività formative per neo-dirigenti, del Corso “La Riforma della P.A. (Decreto Legislativo n. 150 del 2009). Performance, valutazione, trasparenza, integrità e meritocrazia: le nuove parole d’ordine della P.A.”, nonché del Corso “Attuare la Riforma della P.A”.

E’ docente dall’anno accademico 2007/2008 nell’ambito del corso “Giurista d’impresa” presso la LUISS Business School- Divisione di Luiss Guido Carli”.

E’ stata titolare, per gli anni accademici 2007/2008 e 2008/2009, dell’insegnamento “Diritto del lavoro pubblico e privato”, presso la Scuola di Specializzazione in Diritto amministrativo e scienza dell’amministrazione” dell’Università di Teramo.

E’ stata titolare, per gli anni accademici 2004/2005 e 2005/2006, dell’insegnamento “Diritto del lavoro sportivo comparato”, presso il Master in “Diritto dell’Economia e dello Sport nell’Unione Europea” dell’Università di Teramo.

E’ stata titolare, per gli anni accademici 2001/2002, 2002/2003 e 2003/2004, dell’insegnamento “Legislazione della sicurezza sociale nei paesi dell’U. E.”, presso la Scuola di Specializzazione in Diritto sindacale, del Lavoro e della Previdenza Sociale dell’Università di Teramo.

E’ stata docente nell’ambito del Master Universitario di II livello in “Diritto dell’Economia e dello Sport” organizzato dalla LUMSA di Roma dall’anno accademico 2003/2004 all’anno 2007/2008.

E’ stata docente nell’ambito del Master Universitario di II livello “I contratti e il diritto europeo”, Modulo: “I contratti di lavoro”, organizzato dall’Università degli Studi Roma Tre” di Roma nell’anno accademico 2006/2007.

E’ stata docente nell’ambito del Master Universitario di II livello “Giuristi d’impresa” organizzato dall’Università degli Studi Roma Tre” di Roma nell’anno accademico 2006/2007.

E’ stata docente, per l’anno accademico 2006/2007, nell’ambito del Master Universitario di II livello “Diritto e processo del Lavoro” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma dei moduli “La tutela dei diritti” e “La tutela dei diritti previdenziali”.

E’ stata docente, per l’anno accademico 2007/2008, nell’ambito del Corso “Direttore di impianti sportivi” (Modulo di Responsabilità contrattuale, Insegnamento “Diritto del lavoro sportivo”) e nell’ambito del Corso “Esperto in sistemi di sicurezza nello Sport” (Modulo di Responsabilità contrattuale, Insegnamento “Diritto del lavoro sportivo”, presso l’Università di Teramo, finanziato dall’Unione Europea, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione Abruzzo e in collaborazione con il CONI.

E’ stata docente, per gli anni accademici 2007/2008, 2008/2009 e 2009-2010, nell’ambito del “Corso in Economia e management della previdenza complementare” presso la LUISS Business School- Divisione di Luiss Guido Carli”.

E’ cultore della materia presso la cattedra di “Diritto del lavoro” del Prof. Michel Martone, presso l’Università Luiss Guido Carli – Facoltà di Giurisprudenza.

Ha partecipato, inoltre, a numerosi progetti di ricerca dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Pubblicazioni

E. Fiata, Competenza territoriale e “telelavoro”, in Dir.lav., 2000, II, 626 (nota a Cass., 14 ottobre 1999, n.11586);

E. Fiata, Prescrizione, confessione e “diritto alla qualifica”, in Giur.lav., 2000, 300 (nota a Trib.Roma, 28 settembre 2000)

E. Fiata, Sindacato giudiziale e profili probatori nella disciplina dei licenziamenti collettivi, in Dir.lav., 2001, II, 374 (nota a Trib. S. Maria Capua Vetere, 22 gennaio 2001);

E. Fiata, Voce Fedeltà del lavoratore (obbligo di), in Enc. giur. Treccani, aggiorn., 2002;

E. Fiata, Giustizia Sportiva e ordinamento statale, in Arg. Dir. Lav., n. 3, 2002, 889 (nota a Trib. Ascoli Piceno, 30 marzo 2001);

E. Fiata, Obblighi “positivi” di diligenza fedeltà. Sanzioni e codici disciplinari, in Arg. Dir. Lav., n. 1, 2003, 285 (nota a Cass. 8 giugno 2001, n. 7819);

E. Fiata, Trattamenti pensionistici aziendali e prescrizione, in Arg. Dir. Lav., n. 3, 2003;

E. Fiata, Tecniche di regolazione nel diritto del lavoro e autonomia individuale, in La certificazione, a cura di G. Perone e A. Vallebona, Torino, 2004;

E. Fiata, Riscatto dei periodi di studio; Omesso versamento dei contributi; Inquadramento del datore di lavoro ai fini previdenziali, in M. Persiani, Giurisprudenza costituzionale e diritto della previdenza sociale, in Lavoro. La giurisprudenza costituzionale. 1 luglio 1989-31 dicembre 2005, Ricerca coordinata da G. M. Ambroso e G. Falcucci, Roma, 2006, vol. IX, pagg. 287-290; 293-296;

E. Fiata, La transazione sul danno da omissione contributiva, in Diritto del lavoro e libertà. Studi in memoria di Matteo Dell’Olio, Torino, 2008;

E. Fiata, Licenziamento illegittimo e danno biologico, in Arg. Dir. Lav., n. 6, 2008;

E. Fiata, Il contratto di lavoro a termine: la proroga del contratto. La prosecuzione di fatto del rapporto dopo la scadenza. La successione dei contratti e limite massimo, in M. Persiani (a cura di), Vecchie e nuove forme di collaborazione nell’impresa, UTET, 2010, pagg. 299 e ss.;

E. Fiata, Tutela e sostegno della maternità e della paternità. Commento agli artt. 16-86 del D. Lgs. 26.03.2001, n. 151, in Codice commentato del lavoro, diretto da G. Bonilini e M. Confortini, UTET, 2011, pagg. 874 e ss.;

E. Fiata, Le funzioni e i poteri del dirigente nella valutazione della performance individuale il riconoscimento dei meriti, in Giurisprudenza Italiana, 2010, n. 12;

E. Fiata, Commento al D. Lgs. 26.03.2001, n. 151, in Codice ipertestuale del lavoro, diretto da G. Bonilini e M. Confortini, UTET, 2011, pag. 874 e ss.;

E. Fiata, Le novità in tema di certificazione della malattia, in Giurisprudenza italiana, 2011, n. 11, pag. 12 e ss;

E. Fiata, Sulla revoca dell’incarico di segretario comunale a seguito di “accorpamento temporaneo” delle funzioni di segreteria tra amministrazioni, in Giurisprudenza italiana, 2013, 1, pag. 104 e ss;

E. Fiata, Decadenza dall’impugnativa dei contratti a termine e decreto c.d. mille proroghe, in Giurisprudenza italiana, 2013, n. 10, pag. 2094 e ss.;

E. Fiata, La nuova disciplina del lavoro intermittente, in Trattato Breve sulla Riforma del Mercato del Lavoro, a cura di M. Persiani,S. Liebman, UTET, 2013;

E. Fiata, Reintegrazione nel posto di lavoro e specificità dell’invito del datore di lavoro, in Giurisprudenza italiana, 2014, n. 6, pag. 2094 e ss.;

E. Fiata, Sulla natura dell’opzione sostitutiva della reintegrazione, in Giurisprudenza italiana, 2015, n. 1, pag. 154 e ss.;

E. Fiata, Dimissioni della lavoratrice madre e “presunzione di non spontaneità”, in Giurisprudenza italiana, 2015, n. 3, pag. 685 e ss..;

E. Fiata, Ancora in tema di decadenza ex art. 32 della Legge n. 183 del 2010, in Giurisprudenza italiana, 2016, n. 7, pag. 1780 e ss.;

E. Fiata, La denuncia penale del lavoratore tra diritto di critica e obbligo di fedeltà, Giurisprudenza italiana, 2017, n. 3, pag. 707 e ss.